Accordo Psa-Sech, l’altoltà di Aponte scuote l’Autorità portuale di Genova

Genova – Non molte righe, una decina in tutto. «Persino molto cortesi e rispettose nei toni, ma non per questo meno ferme» racconta chi ha visto la lettera scritta da Gianluigi Aponte a Palazzo San Giorgio.

Non molte righe, una decina in tutto. «Persino molto cortesi e rispettose nei toni, ma non per questo meno ferme» racconta chi ha visto la lettera scritta da Gianluigi Aponte a Palazzo San Giorgio. È nello stile del fondatore di Msc, anche per la velocità con cui è stata spedita. Pochi giorni dopo l’annuncio dell’operazione dell’unione tra il Sech e il Vte, i due principali terminal container del porto di Genova, da Ginevra è partita la missiva di Aponte al presidente del porto Paolo Signorini. Il messaggio è chiaro: il numero uno di Msc esprime forti perplessità sull’operazione. Una concentrazione, sostiene il secondo armatore al mondo, che dovrebbe essere valutata dall’Antitrust. L’unione tra i due terminal genovesi è stata condotta dal gruppo Psa di Singapore e da Gip, la società formata da Infravia e Infracapital insieme al manager Giulio Schenone, che gestisce il terminal Sech nel bacino storico del porto di Genova.

Il primo via libera all’operazione anticipata dal Secolo XIX/TheMediTelegraph dovrebbe darlo l’Autorità portuale: Palazzo San Giorgio valuterà la fusione in base alla legge dei porti che dovrebbe vietare più di una concessione per la stessa attività nello steso scalo, ma che storicamente ha dimostrato ampi margini di flessibilità. Poi dovrà esprimersi anche l’Antitrust che sarà chiamata a valutare il peso della concentrazione, innescata molto probabilmente proprio da Msc. I movimenti legali sono una conseguenza del risiko che si sta giocando sulle banchine genovesi: Msc sta investendo sul terminal Bettolo, la banchina confinante con il Sech e Aponte non sembra intenzionato ad avere Psa come vicino di casa. Con la discesa in campo di Msc a contrastare l’operazione, Ginevra potrebbe compattare al proprio fianco anche gli altri terminal genovesi che rischiano di essere schiacciati dall’operazione. La partita è appena cominciata. —

http://www.themeditelegraph.it/it/transport/ports/2019/10/22/accordo-psa-sech-altolta-aponte-scuote-autorita-portuale-genova-rRD9UErFH1878yp22f9F3J/index.html

 

2019-10-22T14:57:43+00:00October 22nd, 2019|